Un museo Rom dal consorzio Sir PDF Stampa Scrivi e-mail
(0 - user rating)
Notizie
Lunedì 25 Luglio 2011 09:06

Avviati i lavori del “Museo del viaggio Fabrizio De Andrè” dedicato alla cultura e alla tradizione Rom. A lanciare l’iniziativa il consorzio sociale Sir in collaborazione con l’Opera nomadi di Milano e le cooperative sociali Arca di Noè e Romano Drom.

 Il museo troverà spazio nel campo nomade attrezzato di via Impastato a Milano, in zona Rogoredo e verrà aperto al pubblico il prossimo settembre. La scelta di dedicare la mostra al cantautore genovese ha due motivazioni: “La prima – spiega il presidente di Opera nomadi Milano, Maurizio Pagani - è il ricordo di un grande artista che ha molto approfondito la cultura rom, la seconda è che la famiglia Bezzecchi, che abita nel campo, ha aiutato De Andrè nella stesura di Khorakhané, la canzone di De Andrè a ricordo dei rom musulmani, martoriati dalle persecuzioni lungo tutta la loro storia e l'ha accompagnato a visitare le realtà rom milanesi”.


L’iniziativa fa parte del progetto “Dallo stereotipo negativo alla conoscenza”, finanziato da Fondazione Cariplo che nasce grazie al rapporto di collaborazione già esistente tra il consorzio SiR che ha sede proprio in zona e alle cooperative Arca di Noè e Romano Drom che hanno collaborato e collaborano tuttora per lo sviluppo di attività produttive e di inserimento lavorativo di persone residenti nel campo.
L’obiettivo è di aprire all’esterno il campo di Via Impastato, creando un luogo in grado di comunicare la cultura rom, un esempio riproducibile in altri campi nomadi, che avvicini il quartiere e la città alla vita e ai costumi dei rom, proponendo alcune azioni concrete che portino la popolazione milanese alla conoscenza, sempre più esente da stereotipi, della comunità Rom.
Il museo ospiterà libri, foto, scritti, materiali audiovisvi, tesi e quanto esiste sul territorio italiano in materia di Rom e Sinti. Sarà, inoltre, un centro di ricerca e di studi, darà origine a eventi e manifestazioni, vi si terranno corsi di lingua e cultura gitana con la docenza di Giorgio Bezzecchi, avvierà una scuola di musica ad opera del maestro Yovic Yovica e una scvuola di cucina gitana. Sia Opera Nomadi che Romano Drom, vi trasferiranno la sede operativa.


Per percorrere la storia del popolo Rom, verrà istituito un piccolo museo itinerante sempre all'interno del campo. Il percorso inizierà dall'antica carovana (debitamente ristrutturata e arredata con mappe, vestiti tipici, stufa, pentole di rame e oggetti della tradizione) e si snoderà all’interno dell’intero campo. Il visitatore potrà così rivivere la storia della comunità Rom dall’inizio del secolo fino ai giorni nostri.


La cura dei contenuti etnologici, etnografici e storici ed il recupero dei materiali del centro di documentazione sarà ad opera dell’Opera nomadi.
Romano Drom curerà la ristrutturazione, la manutenzione, la gestione del personale e sosterrà Opera nomadi nella direzione artistica e di marketing. Nonché avvierà un’attività di ristorazione e catering con le donne del campo, o anche di altri campi, finalizzata a far acquisire competenze nel campo della ristorazione e, più precisamente, nel settore del catering etnico. Un vero e proprio laboratorio polifunzionale al cui interno si sviluppano azioni diversificate in funzione di un obiettivo comune: la sperimentazione di una strategia per l’inserimento occupazionale nei campi nomadi fondata sull’orientamento, sulla predisposizione di percorsi formativi personalizzati e sul coinvolgimento attivo dei partner del progetto.


 “Per le amministrazioni comunali e per la politica - continua Maurizio Pagani, - il campo di via Impastato è sì un luogo autorizzato, ma è sinonimo di degrado, un ghetto da cui stare lontani”. “La particolarità è che il museo farà parte di un ambiente vivo, abitato. Gli stessi rom del campo saranno coinvolti in prima persona nell'accompagnare i visitatori all'interno della cultura romanì”.

 

Da Famiglia cristiana, tutti promossi i bambini rom di Milano, nonostante gli sgomberi
Da Famiglia cristiana, reportage dai campi di Milano
Il sito del Consorzio Sir
Il sito della cooperativa Arca di Noè
Il sito dell'Opera nomadi di Milano

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla templates by a4joomla