L’utilizzo dei diffusori per purificare l’aria di casa

di | Novembre 28, 2019

Una casa lavata e profumata è un piacere immenso. Dopo aver pulito la sensazione di freschezza però si prolunga più a lungo con l’aiuto di un diffusore di essenze. Poche gocce di olio essenziale diffonderanno un gradevole aroma nella stanza, oltre ad avere un piacevole effetto sul corpo e sulla mente. Inoltre ci sono anche dei diffusori particolari che riequilibrano l’umidità e purificano l’aria della casa.

Nebulizzare gli oli

Fra i vari tipi di prodotto che si trovano in vendita ci sono i diffusori di aromi che nebulizzano il profumo dell’olio essenziale. Quelli più recenti sono dei veri e propri diffusori a ultrasuoni come quelli consigliati su questo sito. Questo diffusore di fragranze si attiva grazie a una vibrazione (generata dal passaggio di corrente) che divide il liquido in particelle molto piccole. Nonostante funzioni con la corrente elettrica, il consumo di energia è davvero molto scarso.

Il nebulizzatore a ultrasuoni ha anche un altro grande vantaggio: mantiene intatte le proprietà dell’olio essenziale che diffonde nell’ambiente. Altri tipi di diffusori invece intaccano la composizione degli oli attraverso un processo di combustione o riscaldamento. In questo modo vengono anche meno le proprietà benefiche per il corpo e la mente che un buon olio possiede.

Un diffusore di qualità

Un diffusore di aromi nebulizza il profumo nell’aria. Quindi da un lato umidifica l’ambiente e purifica l’aria nella stanza.

Dall’altro sparge il profumo dell’olio che è stato inserito all’interno del vaporizzatore insieme all’acqua che funge da veicolo. Fondamentale acquistare un diffusore di aromi di buona qualità, ma altrettanto va fatto con le essenze. Un olio di ottima qualità non solo sarà più gradevole per purificare e profumare l’aria. Sarà anche più efficace per l’azione che svolgerà sul corpo e sulla mente, che sia rilassante o energizzante. Gli oli essenziali biologici, puri al 100% hanno un costo più elevato, ma la resa è senza dubbio molto più soddisfacente.

Umidificare l’aria

L’umidificatore ha una funzione importante perché rende bilanciato il tasso di umidità nell’aria. Quando il clima in casa risulta troppo secco, diventa un problema grave. Ne risentono i mobili e i pavimenti, ma soprattutto viene colpita la salute di chi abita in casa. La funzione dell’umidificatore è perciò proprio quella di liberare i polmoni facilitando la respirazione.

Funzione ionizzatore

Anche con la funzione dello ionizzatore l’aria di casa viene purificata, perché vengono immessi nell’ambiente degli ioni negativi. Questi vanno a legarsi alle particelle presenti nell’aria come polvere, fumo, batteri o pollini. Le particelle di sporco si caricano elettrostaticamente depositandosi sulle superfici e l’aria viene purificata. Se l’esigenza principale è quella di ripulire l’ambiente da queste particelle è conveniente comprare uno ionizzatore specializzato in questa funzione. Un diffusore potrà anche svolgere questo compito, ma non sarà mai allo stesso livello di efficacia.

La cromoterapia

Alcuni diffusori di aromi hanno una caratteristica che riguarda la cromoterapia. Infatti è possibile dargli un colore diverso con una impostazione manuale oppure automatica. Una funzione secondaria rispetto all’aria pulita, ma comunque molto utile. Per creare un’atmosfera rilassante o energizzante con i profumi degli oli ma anche con i vari colori. Oppure per utilizzarla anche solo come luce per la notte.